Biografia



 I Sicks nascono da un’idea di Rugo e Depa nel 1988 a Varese.

Il nome significa “malati”, ovviamente indeclinabile in inglese, ma le regole grammaticali nel rock poco contano, come poco contano per i sicks le definizioni di un particolare genere o etichetta musicale gli si voglia affibbiare.

La passione comune per il rock spinge i due a cercare un batterista per cominciare le prime prove: l’inizio è quello classico delle rock band adolescenziali ma la determinazione dei due è forte e nel giro di qualche mese Lele, dirimpettaio di classe di Rugo al liceo scientifico di Varese, si siede definitivamente dietro ai tamburi.

È il 1990 e al gruppo, fino ad allora costituito da due chitarre e batteria, si aggiunge Boll al basso.

I quattro fanno il loro esordio dal vivo il 28 dicembre del 1990 ad un concorso per gruppi emergenti, a tale concorso partecipano anche i Court, ancora oggi una delle migliori e più longeve band progressive a livello internazionale.

L’amicizia tra le due band prosegue ancora oggi e sono recenti esibizioni live in cui hanno condiviso lo stesso palco dando vita a divertenti jam session.

Dopo una breve parentesi che dura tutto il 1991 con Dibla alla voce, i Sicks nel 1992 definiscono la line-up con Lider che tutt’ora è il front-man della formazione varesina.

Dopo un inizio vicino al metal e all’hard rock degli anni ottanta il gruppo segue le orme del filone grunge e punk e nel 1992 pubblica il primo demo: la registrazione ottiene qualche buona recensione su riviste specializzate (H.M., Be Bop a lula, Metal Shock).

Nel 1993, la band deve fare a meno di Lele per servizio militare all’estero dunque per circa due anni prende il posto alle percussioni Massimo, il gruppo fino al 1995 oltre al nuovo drummer annovera nelle sue file Sangui e Rupi rispettivamente alle tastiere e al sax.

Chiaramente il sound della band muta in un rock meno duro e a più ampio respiro, le canzoni si allungano e i testi a carattere adolescenziale lasciano il posto a liriche maggiormente ricercate e tematiche meno esplicite che assumono caratteri immaginari ed onirici, è in questi anni che incidono il loro secondo demo, tale registrazione resta però una parentesi nella storia del gruppo, Lele infatti torna e i sicks riprendono la vena rock.

Boll lascia il gruppo dal 1995 al 2002 diventando uno dei chitarristi dei Court, tale defezione porta Rugo a suonare il basso, Boll rientrerà poi nei sicks definitivamente nel 2003 mantenendo il ruolo di chitarrista ritmico.

Così Rugo, Lider, Lele e Depa sono i quattro del nucleo storico che nel 1997 registrano finalmente il primo cd prodotto dalla casa discografica Audiar di Piacenza “Sequenze musicali filmate”.

Con il disco da promuovere i quattro intraprendono una serie di concerti in Lombardia dei quali si ricordano tre date principali, come spalla a Bluvertigo e Yo Yo Mundi e una data da headliner al parco acquatica di Milano.

Gravi e insanabili contrasti con il manager portano però i sicks nel 1998 ad abbandonare la promozione del disco e si allontanano, seppur mantenendo ottimi rapporti, dall’Audiar.

Dal 1998 al 2002, mentre scrive nuovi pezzi, il gruppo si diverte ad organizzare feste in provincia di Varese di cui un paio memorabili al capannone di Besozzo, la partecipazione è di più di 1000 persone a festa, per ogni evento si ricorda l’indispensabile supporto di Teo, Filo, Cello, Sam e Mad.

Una menzione particolare meritano le date alla festa del Rugby Varese,  sodalizio che dura dal 2006, durante le quali i sicks fanno ballare e divertire metà della popolazione varesina.

Dopo il grande successo di questi concerti e il rientro definitivo di Boll, il gruppo stabilizza la propria line-up e il genere musicale, dal 2003 infatti i sicks alternano un’attività live in cui propongono cover per la maggior parte di classici pop-dance degli anni ’80 in versione rock-punk al lavoro in studio di registrazione (la sauna di Varano Borghi dei mitologici Andrea e Marco).Il nuovo disco “Deliriconirico” viene terminato nel 2008, il suono è sotteso da sfumature indie-punk-hard-pop-metal-rock e le liriche caratterizzate da testi poetici a metà tra il sogno e, appunto, il delirio, senza dimenticare la trilogia mutuata dall’Eneide: l’arrivo di Enea in Egitto, l’amore con Didone e l’abbandono di Cartagine, la morte di Didone.

Ad oggi il gruppo quindi continua a proporre nelle grandi occasioni ( “notte bianca” di Varese 2007) live act ricchi di spettacolo (spesso i concerti vengono introdotti da temi musicali e rappresentazioni e travestimenti inerenti famosi film) e di cover ricercate che possano stupire e far ballare il pubblico, mentre riserva a concerti più “intimi” e al sito internet la promozione di “deliriconirico”.

Nel 2011 pubblicano il secondo cd autoprodotto “riCOVERati” 12cover anni 80 reinterpretate.

Su riCOVERati compare l’inno dell’associazione sportiva HIC SUNT LEONES, gruppo varesino capitanato da Marcello Amirante che propone iniziative sportive e di volontariato. All’attività  di promozione del disco si affianca quella di collaborazione con attori teatrali e, sui testi scritti da Lider ( in collaborazione con Ovidio e Virgilio), presentano una piéce che narra e descrive la storia d’amore tra Enea e eDidone. Lo spettacolo viene presentato al teatro Apollonio di Varese in data 16 novembre 2011 e consta di 10 canzoni scritte ed eseguite dai Sicks, alternate da brani recitati da attori che impersonano i protagonisti dell’Eneide. Il ricavato dell’evento é stato totalmente devoluto in beneficenza in collaborazione col Rotaract e l’associazione Sestero di Roberto Bof.

 

DOpo il concerto del venticinquennale alle cantine Coopuf, il 22 novembre 2015, Rugo decide di lasciare il gruppo con un messaggio commovente su Facebook, I restanti membri della band provano a riorganizzarsi senza cercare un nuovo bassista.

Il Boll si rende disponibile a tornare a suonare il basso, come nei primi anni del gruppo, ma per vari motivi non si riesce a fare nulla di concreto per un anno.

Nasce così il progetto SICKS-T9 , con Lider, Lele, Boll e Stefano al basso , che esordirà live il 10 Giugno 2017 alla festa del Rugby Varese.